martedì 5 agosto 2008

Introducing: Minipimer

Ogni raggruppamento sociale ha la sua mina vagante. Minipimer, discutibile soggetto dalla psiche instabile e dai modi al contempo naif e preoccupanti, è fondamentalmente innocuo, tutto preso dalle sue oscure e convulse macchinazioni, perennemente senza esito alcuno, e dalle insistenti e altrettanto poco plausibili minacce di morte che egli è solito rivolgere a chiunque gli capiti sotto tiro. Sua sorella, la dark lady Hépatricia, nella sua freddezza calcolata, è al contrario ben più pericolosa.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con la tua linea di pensiero. E' piuttosto ovvio leggere tra le righe di quello che apparentemente è un personaggio ben caratterizzato, e che come tale rifugge ogni codifica alternativa. Se vivessimo in un panopticon senza via d'uscita, come qualche critico vorrebbe farci credere, allora il mio sarebbe senz'altro uno sterile crogiulo di didattica autoreferenziale. Per fortuna ci sono risultanze alternative anche nello stereotipato mondo delle pratiche cosiddette underground, e qui ne vedo un fulgido esempio. Continua! Ricattacchiante tuo, Ale

Claudio Nader ha detto...

Un inchino e un saluto al Maestro, molto ben pettinato...

(cagna)³ ha detto...

si, si mi è simpatico.
Aspettando la scheda su Lady Hépatricia, i best wishes

cagna.

frankie gorduria ha detto...

maledetto tuono, metterò il mio nome sulla tua lapide... e il tuo tra i link del mio blog!

roberto la forgia ha detto...

uè!
ma c'hai il blog!
bene!

tuono pettinato ha detto...

ehi grazie amichetti! ho un po' latitato perché ero in stasi criogenica, però adesso aggiornerò un pochetto... :)

bombo! ha detto...

scoperto adesso il tuo blog! linko e ritorno. :)

ale ha detto...

aggiorna!

Anonimo ha detto...

Hola, hemos agregado un trackback (enlace hacia este artículo) en el nuestro ya que nos pareció muy interesante la información detallada pero no quisimos copiarla, sino que nuestros lectores vengan directamente a la fuente. Gracias... cronometro gratis